• Giovanni GIUCA

    Giovanni Giuca Rosolini
    Nato a Rosolini il 15 marzo 1958, laureato in giurisprudenza nel 1983, avvocato penalista dal 1984. Sposato dal 28 luglio 1987 con la professoressa Giusy Fioretti e padre di 3 figlie: Giulia, Marta e Sofia. continua...
  • Città di ROSOLINI

    Giovanni Giuca Rosolini
    Rosolini dista 49 chilometri da Siracusa, ed è situata nella parte sud-occidentale della provincia. Sorge ai piedi dei monti Iblei e si trova a cavallo tra le province di Siracusa e Ragusa. continua...
  • Programma Elettorale

    L’azione amministrativa sarà sempre improntata ai valori irrinunciabili della legalità e della trasparenza, promuovendo la partecipazione dei cittadini nella sua programmazione e pianificazione. Le proposte contenute nel programma amministrativo, mirano a rispondere alle esigenze dell’eco... continua...
  • Teniamoci in contatto...

    diventa fan di Giovanni Giuca Aggiungi alla tua cerchia di amici Giovanni Giuca Segui Giovanni Giuca su Instagram Guarda il canale video di Giovanni Giuca
Menu

Le nostre Idee...

INFOGRAFICA | Programma Elettorale di Giovanni Giuca

Criteri generali posti a fondamento dell’azione Politico-Amministrativa:

L’azione amministrativa sarà sempre improntata ai valori irrinunciabili della legalità e della trasparenza, promuovendo la partecipazione dei cittadini nella sua programmazione e pianificazione. Le proposte contenute nel programma amministrativo, qui sotto elencate, mirano a rispondere alle esigenze dell’economia cittadina e delle fasce più deboli della popolazione.

POLITICHE GIOVANILI
Incentivo concreto per l’occupazione giovanile

INFOGRAFICA | Programma Elettorale di Giovanni Giuca
  • Saranno promossi e incentivati corsi di formazione in favore dei giovani per scongiurare la scomparsa di arti e mestieri che hanno fatto di tanti nostri anziani artigiani degli artisti: si pensi ai maestri carrai e ai maestri scalpellini.
  • Si procederà all’accreditamento del Comune di Rosolini presso il Ministero della solidarietà sociale al fine di attuare progetti che prevedano l’impiego di giovani fino a 27 anni nel Servizio Civile Nazionale.
  • Il comune favorirà, attraverso convenzioni stipulate con le associazioni di categoria, l’attivazione di tirocini formativi e di orientamento lavorativo in favore di giovani neo-diplomati e neo-laureati presso le aziende artigianali, commerciali, industriali e presso gli studi professionali aventi sede operativa nel comune di Rosolini, con oneri interamente a carico del Comune.
  • Creazione staff di giovani professionisti esterni per la partecipazione a tutti i bandi nazionali e internazionali.
  • Stipulare protocolli d’intesa con le banche al fine di prestare garanzie per prestiti a chi vuole intraprendere attività economiche.
  • Sgravi di imposte comunali alle attività che assumono giovani disoccupati.

[ Torna Sopra ]



SOLIDARIETA' E POLITICHE SOCIALI
Risposte tangibili ai bisogni delle persone

INFOGRAFICA | Programma Elettorale di Giovanni Giuca
  • Istituzione dell’assessorato alla solidarietà e alla famiglia, in sostituzione di quello ai servizi sociali, al fine di coniugare la massima attenzione ai servizi socio-assistenziali, da garantire continuativamente a tutte le fasce della popolazione e, in particolare, a quelle più deboli e bisognose, con l’attenzione dovuta ai molteplici aspetti della variegata umanità che vive nella città.
  • In sinergia con gli enti assistenziali privati e l’indispensabile presenza del mondo del volontariato saranno attivate misure di contrasto della povertà e di sostegno al reddito. Sarà assicurata l’assistenza domiciliare agli anziani che ne abbiano effettiva necessità, nonché l’assistenza domiciliare alle persone che, ancorché non ancora anziane, sono prive di sostegno. Sempre in favore degli anziani verrà potenziato il centro diurno, ove svolgere variegate attività di socializzazione.
  • Firmare un protocollo d’intesa con le associazioni degli anziani per il coinvolgimento di questi ultimi in servizi per la comunità (custodia degli spazi pubblici nelle ore diurne, servizio di vigilanza all’entrata e all’uscita degli alunni della scuola primaria, trasmissione dei saperi e degli antichi mestieri nelle ore pomeridiane di concerto con gli istituti scolastici, ecc.).
  • Eliminazione del bonus per l’acquisto dei testi scolastici e utilizzo delle somme per permettere al Comune di acquistare direttamente i testi e darli in comodato d’uso gratuito agli alunni della scuola primaria in difficoltà economiche. Ciò sottintende ad un blocco almeno quinquennale riguardo al cambio dei testi.
  • Coinvolgere soggetti privati, attraverso sponsorizzazioni, nell’acquisto degli arredi scolastici e del materiali di consumo.
  • Gestione diretta del servizio della mensa scolastica, con assunzione del personale per l’intero anno scolastico. Ciò permette di garantire gli attuali livelli occupazionali e l’acquisto dei prodotti alimentari in loco.
  • Estendere l’esperienza dei LUC allargando il più possibile la platea dei fruitori con il meccanismo della rotazione.
  • In situazione di disagio economico e morale i minori riceveranno assistenza per favorire la permanenza nel loro nucleo familiare e, solo in casi eccezionali, saranno inseriti nelle case famiglia. Sarà dato impulso all’istituto dell’affidamento familiare, intesa quale più adeguata soluzione nel caso di allontanamento dei minori dal nucleo familiare d’origine.
  • Particolare ed efficace attenzione deve essere rivolta alle persone disabili, promuovendo ogni iniziativa per il loro completo inserimento nei vari contesti sociali: dalle scuole ai centri di aggregazione tipici dei coetanei. In tale direzione saranno attivati servizi e strutture di accoglienza diurna per i disabili, così da favorire la loro crescita e capacità di relazione esterna favorendo, al contempo, lo sviluppo di attività relazionali con le famiglie interessate.

[ Torna Sopra ]



POLITICHE DI TUTELA AMBIENTALE
Il territorio al centro della nostra attenzione

INFOGRAFICA | Programma Elettorale di Giovanni Giuca
  • La creazione dell’assessorato al territorio e ambiente assumerà il compito di attivare tutte le iniziative volte a combattere e debellare le diverse forme di inquinamento presenti nel territorio, nonché ad accrescere la vivibilità degli spazi pubblici e l’abbellimento dei quartieri con interventi di arredo urbano.
  • Primaria e “vitale” importanza assume ogni iniziativa volta ad impedire la riapertura, con ampliamento, della discarica di c.da Bommiscuro per la quale, al contrario, saranno attivati tutti i canali istituzionali per procedere alla sua bonifica.
  • Saranno impedite allocazioni di antenne di telefonia mobile all’interno del centro abitato e quelle già esistenti saranno spostate all’esterno di esso.
  • Razionalizzazione della collocazione dei tabelloni pubblicitari per contrastare l’inquinamento visivo, particolarmente invadente lungo la SS. 115 e altre direttrici principali.
  • Istituzione dell’isola pedonale, in accordo con i commercianti, lungo il tratto di C.so Savoia, da via Ronchi fino a P.zza Garibaldi, con interventi di arredo urbano che ne favoriscano la trasformazione in un luogo godibile e vivibile per le famiglie. Analogo intervento interesserà P.zza Masaniello e P.zza ai Caduti.
  • Riorganizzazione dello smaltimento dei rifiuti solidi urbani, potenziando la raccolta differenziata ed istituendo le c.d. “isole ecologiche” dando incentivi ai cittadini attraverso la riduzione della TARSU. Sarà, inoltre, creato un centro comunale di compostaggio del c.d. “umido” ed un opificio per il riciclaggio delle materie riutilizzabili, facendo ricorso alla costituzione di società miste.
  • La scadenza dello strumento urbanistico primario impone una revisione del P.R.G. In un processo decisionale che coinvolga la partecipazione diretta dei cittadini, oltre che degli organismi di rappresentanza delle professioni, del commercio e dell’artigianato, sarà privilegiato un deciso intervento per una drastica riduzione dell’attuale “Zona A” con relativo piano particolareggiato che, mantenendo la specificità e storicità di alcuni quartieri e palazzi di particolare pregio, sciolga i vincoli che ad oggi hanno impedito lo sviluppo urbano di gran parte della città.
  • La revisione del P.R.G. fornirà l’occasione per la modifica del Piano Urbanistico Commerciale, che individui spazi e direttrici per lo sviluppo del commercio di vicinato eliminando la possibilità della costruzione di grandi superfici di vendita. Saranno, altresì, corrette alcune “distorsioni” dell’attuale P.R.G., che hanno impedito il completo ed effettivo dispiegarsi di un modello di intervento urbanistico pur importante ed efficace.
  • Nella consapevolezza che i confini territoriali dei vari Comuni hanno quasi del tutto perduto di significato, la nostra città dovrà riprendere quel ruolo propositivo per elaborare idee di sviluppo del comprensorio, formato dai 9 Comuni diocesani. In tale contesto la nostra città dovrà sempre più proporsi come la “città dei servizi”, sfruttando al meglio la sua collocazione geografica baricentrica.
  • Saranno avviate iniziative per l’acquisizione al patrimonio del Comune delle aree aventi particolare pregio paesaggistico, al fine di meglio tutelarle e salvaguardarle, per poi procedere alla loro valorizzazione con interventi che ne incentivino il godimento da parte dei cittadini e di un possibile flusso turistico da promuovere all’interno dell’eccezionale volano del Val di Noto.
  • Sostegno alla proposta di istituzione del libero consorzio di Comuni del sud est siciliano.
  • Saranno favorite tutte le iniziative, pubbliche e private atte a scongiurare il tentativo in essere per la privatizzazione di uno dei beni indispensabili per l’uomo: l’acqua.

[ Torna Sopra ]



POLITICHE DI SVILUPPO
Innovazione tecnologica e interventi mirati per l’agricoltura, l’artigianato e il commercio

INFOGRAFICA | Programma Elettorale di Giovanni Giuca
  • ROSOLINI SMART CITY: Sarà promossa la creazione di una società mista tra il Comune e imprese private per assicurare il massimo sviluppo della produzione di energia solare a mezzo della tecnologia fotovoltaica, ovvero di altre forme, rendendo la città interamente autonoma sul piano energetico. L’intervento sarà rivolto non solo ai beni immobili di proprietà comunale, ma coinvolgerà l’intera cittadinanza grazie all’utilizzo di tutte le disposizioni legislative nazionali e comunitarie, nonché attraverso l’adesione all’organizzazione europea “Patto dei Sindaci”.
  • La concreta trasformazione dell’area già destinata ai Piani di Insediamento Produttivi rappresenterà un precipuo impegno da promuovere con la Regione o, in subordine, ricercando strumenti alternativi per il finanziamento e il completamento dell’opera.
  • Il sostegno e la valorizzazione della produzione agricola si reggerà sulla ricerca di investitori, anche esteri, per la realizzazione di un impianto agroindustriale, che si occupi in loco della trasformazione dei prodotti agricoli.
  • I prodotti agricoli locali saranno promossi con l’iniziativa c.d. Km 0. In tale direzione sarà coinvolto il mercato ortofrutticolo, con i suoi operatori e quanti avranno voglia e coraggio per spendersi in una iniziativa imprenditoriale che coniughi una nuova forma di commercio con le esigenze di risparmio delle famiglie.
  • Istituzione del centro commerciale naturale con gli esercenti del centro storico.
  • Estinguere tutti i debiti del Comune di Rosolini con tutti i fornitori secondo un piano che risponda a criteri cronologici e prioritari.
  • Istituire la “Domenica del villaggio” in tutto il centro storico dove accanto al mercato contadino possa svilupparsi un mercato di piccolo artigianato locale e gastronomico.
  • Riformare la gestione del mercato ortofrutticolo per trasformarlo in un punto strategico per la commercializzazione dei prodotti delle nostre aziende agricole e zootecniche.
  • Puntare sulla città dei servizi e dell’accoglienza con l’istituzione dell’albergo diffuso facendo di Rosolini lo snodo cruciale del Val di Noto.
  • Aiutare le imprese agricole, artigiane e commerciali a partecipare alle fiere nazionali e internazionali di settore.
  • Puntare sulle sagre dei prodotti tipici locali per attrarre un turismo di qualità che sappia coniugare enogastronomia, cultura e valorizzazione del territorio.
  • Potenziare il SUAP per arrivare all’obiettivo dell’impresa “in un giorno”.
  • Accordi con le compagnie telefoniche ed elettriche per assicurare servizi continuativi, soprattutto internet, alle aziende agricole.
  • Contributo alle aziende zootecniche per la sverminazione e smaltimento carcasse bovine.
  • Favorire i mercatini del venerdi nelle piazze coinvolgendo maggiormente i commercianti locali.
  • Internet wifi gratuito per tutta la città attraverso l’adesione del Comune al progetto “FREE ITALIA WIFI”.

[ Torna Sopra ]



POLITICHE DI URBANIZZAZIONE E OPERE PUBBLICHE
Un piano di piccole opere per dare lavoro alle aziende locali

INFOGRAFICA | Programma Elettorale di Giovanni Giuca
  • La quasi completa realizzazione delle opere di urbanizzazione della città mette ancor più in risalto alcune zone non ancora del tutto recuperate ed alcuni interventi di completamento indispensabili.
  • Priorità sarà assegnata alla realizzazione di opere nei quartieri: zona alta via S. Alessandra, Pianazzo, Pagliarazzi, Casazza, Zacco Micciò, Vignale Lungo, Vignale dei Peri e Masicugno.
  • Sarà attuata una manutenzione straordinaria delle strade comunali che collegano le contrade al centro urbano anche attraverso l’installazione di nuova segnaletica verticale e orizzontale.
  • Verrà realizzato un nuovo Piano Urbano del Traffico che permetterà di recuperare posti per il parcheggio degli autoveicoli soprattutto nel centro storico.
  • Saranno, inoltre, realizzate le opere di seguito indicate:
  1. Opere per abbattimento delle barriere architettoniche
  2. Terzo collettore fognario
  3. Apertura di via Rimembranza con sbocco oltre via S. Alessandra
  4. Apertura di via S. Angelo con sbocco sul v.le della Libertà
  5. Realizzazione di un parco urbano nella vasta area lungo la via G. Fava
  6. Prolungamento di viale Aldo Moro oltre v.le della Libertà
  7. Completamento viabilità plesso scolastico G. La Pira
  8. Realizzazione di nuove rotonde sulla SS. 115, con particolare riguardo all’incrocio di c.da Cipolla, e razionalizzazione dello sparticarreggiata prospiciente via Ronchi
  9. Messa in sicurezza sismica degli edifici scolastici
  10. Opere di captazione delle acque piovane lungo la direttrice di via Gonzaga
  11. Realizzazione di un parco urbano alle spalle della nuova chiesa di Santa Caterina da Siena
  12. Portare a termine il restauro del capannone dell’ex consorzio agrario e affidarlo alle associazioni culturali della città per iniziative
  13. Rifacimento del percorso comunale che porta al torrente Prainito di Cava Paradiso e valorizzazione del luogo con la collaborazione delle guardie ittico-ambientali
  14. Sistemazione dei numeri civici
  15. Realizzazione piste ciclabili lungo le direttrici principali

[ Torna Sopra ]



POLITICHE CULTURALI
La cultura per la crescita di un’intera comunità

INFOGRAFICA | Programma Elettorale di Giovanni Giuca
  • Il Consorzio Universitario Mediterraneo Orientale, di cui il Comune è socio, deve diventare l’istituzione culturale più importante nel versante delle iniziative culturali e dell’innovazione tecnologica.
  • Il nuovo Auditorium realizzato in c.da Pagliarazzi dovrà rappresentare il cuore di attività teatrali, cinematografiche e di intrattenimento in genere. In tal senso saranno sviluppati progetti con le istituzioni scolastiche, circoli e associazioni culturali cittadine, promuovendo la crescita di giovani artisti locali e l’imporsi di iniziative lodevoli già avviate.
  • Programmare gli eventi culturali con cadenza annuale e valorizzare quegli eventi che mirano alla divulgazione delle tradizioni e dei prodotti tipici rosolinesi. La programmazione deve essere fatta con i soggetti sociali che hanno tra i loro obiettivi tutto ciò e mirando alla creazione di un’unica offerta culturale che caratterizzi in modo univoco e originale la città di Rosolini con la possibilità di accedere in modo più semplice a piani di finanziamento della Regione, dei Ministeri e/o dell’UE.
  • In sinergia con privati sarà creato un museo dell’informatica.
  • Sarà promossa l’istituzione di una fondazione delle arti che riunisca e valorizzi l’esperienza artistica delle bande musicali “Bellini” e “Casmene”, dell’Accademia della musica “Associazione Auditorium – Foyeur della cultura” e della “Corale Città di Rosolini”.
  • In stretta collaborazione con le istituzioni scolastiche locali sarà riportata in luce la straordinaria esperienza per tanti giovani sulla “Giornata della Memoria”, volta a rafforzare i sentimenti di giustizia, pace e fratellanza. Particolare attenzione sarà rivolta, a tal proposito, al coinvolgimento dell’Associazione Italiana Combattenti e Reduci che rappresenta la memoria storica del secondo conflitto mondiale e ai cui aderenti va riconosciuto il servizio prestato alla Patria. In tal senso le scuole saranno anche coinvolte per la formazione di delegazioni per partecipare alla marcia Perugia – Assisi.
  • Condividendo pienamente il forte legame instauratosi tra le Parrocchie cittadine con realtà ecclesiali del sud del mondo, saranno sostenuti e promossi progetti di aiuto e cooperazione, col coinvolgimento delle scuole e del consolidato mondo dell’associazionismo e del volontariato.
  • Il progetto “Librinfest” sarà nuovamente incentivato al fine di farne motore per la crescita culturale delle nuove generazioni, a partire dai più piccoli.
  • Potenziamento informatico e rilancio dell’immagine della biblioteca comunale con l’ausilio di esperti di comunicazione e iniziative di educazione alla lettura per tutti (scuole, CUMO, università della terza età, fruitori i genere) anche attraverso la presentazione di libri di autori di livello nazionale e internazionale.
  • La creazione di uno sportello accoglienza, in collaborazione con l’associazione dei marocchini residenti nella città, favorirà l’integrazione nella nostra città degli immigrati regolari, ai quali vanno assicurati i servizi indispensabili nel rispetto dei principi sanciti dalla “carta universale dei diritti umani”. In tal senso si procederà all’approvazione di un regolamento per l’istituzione del c.d. “consigliere comunale aggiunto”, che avrà diritto di presenziare alle sedute consiliari e di intervenire sulle problematiche inerenti la condizione degli immigrati.
  • Sarà individuato un mediatore culturale di lingua araba per favorire le relazioni con lo sportello, oltre a prevedere la possibilità dell’utilizzo della lingua francese per favorire l’accesso ai vari servizi. In tale direzione saranno coinvolti altri enti, quali banche e poste.
  • Sarà promossa l’istituzione della Banca del Tempo attraverso cui ciascun cittadino mette a disposizione della comunità, nel proprio tempo libero, la propria competenza nella risoluzione dei problemi di carattere collettivo.

[ Torna Sopra ]



POLITICHE DELLO SPORT
Lo sport per tutti in strutture moderne ed efficienti

INFOGRAFICA | Programma Elettorale di Giovanni Giuca
  • In sintonia con le linee guida che dovranno fare di Rosolini la città dei servizi, sarà creato in c.da Masicugno un polo sportivo con la realizzazione di una piscina in compartecipazione con società o associazioni sportive e il completamento dell’area circostante il palazzetto dello sport.
  • Si procederà ad una adeguata illuminazione dello stadio comunale, così da poterne fruire anche la sera.
  • Saranno sostenute le iniziative sportive a carattere amatoriale, favorendo la partecipazione di massa dei nostri giovani alle varie attività sportive.
  • Istituire la “Festa dello Sport” da tenersi una volta l’anno all’interno del centro storico con il coinvolgimento delle scuole e delle associazioni sportive.
  • Redistribuzione dei fondi per lo sport al fine di valorizzare tutte le realtà sportive presenti in città.
  • Di concerto con le istituzioni scolastiche saranno messe a disposizione dei cittadini le palestre, al fine di favorire lo svolgimento di attività ginniche autogestite.

[ Torna Sopra ]



POLITICHE DI BILANCIO E AFFARI GENERALI
Abbattimento totale dei costi della politica e riorganizzazione degli uffici comunali

INFOGRAFICA | Programma Elettorale di Giovanni Giuca
  • Sarà attuato il bilancio partecipativo coinvolgendo direttamente i cittadini sia sui problemi che interessano il proprio quartiere, sia sulle scelte strategiche della città contribuendo così alla elaborazione del bilancio di previsione annuale che il consiglio comunale dovrà approvare entro il 31 dicembre dell’anno precedente così da assicurare la continuità dei servizi alla comunità.
  • Sarà mantenuta la pressione fiscale relativa ai tributi locali e alle tariffe comunali, tanto più in un momento in cui tutti gli indicatori economici evidenziano una fase economica recessiva in tutta l’Europa e, in particolare, in Italia. Le famiglie della nostra città, pertanto, non possono subire nessuna decurtazione del potere d’acquisto dei loro redditi.
  • Si punterà alla istituzione della “compensazione dei tributi comunali” in favore delle ditte e/o persone fisiche che vantano crediti nei confronti dell’ente.
  • Le necessarie risorse per assicurare tutti i servizi comunali saranno reperite attraverso una oculata e virtuosa riduzione della spesa pubblica locale, a cominciare dal taglio delle spese superflue o improduttive.
  • Nell’obiettivo di una gestione trasparente dell’ente, saranno pubblicate sul portale internet del Comune tutti i dati relativi alla situazione reddituale degli amministratori pubblici.
  • Si potrà fare a meno nella gestione degli uffici di diversi collaboratori con contratto di diritto privato, procedendo ad una profonda revisione del regolamento dei servizi, al fine di ottimizzare il lavoro dei tanti dipendenti comunali, puntando all’apertura degli uffici anche nelle ore pomeridiane dei giorni feriali. In tal senso, sia pur nella dovuta gradualità, sarà assicurato ai lavoratori stabilizzati il raggiungimento dell’orario pieno.
  • Si procederà alla riduzione delle posizioni di responsabilità dei servizi nel numero di 4 (quattro) unità, nonché alla riduzione dei premi e incentivi economici ingiustificati.
  • I residui posti vacanti della dotazione organica del Comune saranno coperti attraverso concorsi pubblici, a cominciare da quello di Comandante dei Vigili Urbani e di Dirigente del settore servizi sociali.

[ Torna Sopra ]


PROGRAMMA depositato al Comune di Rosolini | 14/05/2013

partecipapartecipa

PARTECIPA E CONDIVIDI LE TUE IDEE CON NOI...

Puoi compilare il modulo qui sotto per mandare una tua idea, proposta o quant'altro vuoi condividere con noi...

Messaggio

Messaggio Inviato. Grazie ti risponderò presto.